Sintattica @ PALAZZOLO DIGITAL FESTIVAL 2013

QUANDO: sabato 28 settembre
DOVE: Palazzolo s/O, scuola primaria G.A. Galignani
TEMA DELLA GIORNATA: Artigiani digitali e la nuova rivoluzione industriale

PROGRAMMA:

Ore 9.30: La stampante 3D
Daniele Gamba, Nicola Vezzoli, Claudio Vaglini
Laboratorio – Prototipazione di oggetti fisici, dalla programmazione digitale alla costruzione reale, alla presenza di una macchina funzionante che fabbrica oggetti da sola. Una tecnologia digitale, conosciuta da pochi, che apre orizzonti molto vasti al momento ancora da esplorare, è acclamata come la prossima frontiera della produzione. E’ il paradigma della terza rivoluzione industriale.

Ore 14.30: Dimostrazione stampante 3D in funzione
Claudio Vaglini
Una macchina che concretamente dimostra la congiunzione tra digitale e reale. E’ solo questione di poco tempo perché si affermi su vasta scala la sua potenzialità di utilizzo in moltissimi campi della produzione.

Ore 15.00: Dal digitale agli atomi
Daniele Gamba
Le imprese preoccupate per la crisi economica in atto cercano di decifrare il futuro per poter orientare le proprie scelte. La potenza delle nuove tecnologie dell’informazione indica la strada per congiungere il virtuale con il reale. Introduzione descrittiva del concetto che rivaluta i prodotti reali per mezzo del digitale.

Ore 15.30: Arduino o open hardware
Daniele Gamba, Nicola Vezzoli
Componente essenziale per la programmazione delle stampanti 3D. E’ un hardware open source, distribuito nei termini della licenza Creative Commons. Chi lo desideri può legalmente auto-costruirsi un clone di Arduino o derivarne una versione modificata. Questa possibilità ha consentito lo sviluppo di prodotti Arduino compatibili da parte di piccole e medie aziende in tutto il mondo, e infatti oggi è possibile scegliere tra un’enorme quantità di schede Arduino compatibili. Ne parliamo per capire di più.

Ore 16.00: I Makers
Giovanni Lanzone
Sono gli Artigiani protagonisti delle nuove industrie destinate a cambiare radicalmente il settore produttivo di beni materiali.
La cultura dei Makers porta una nuova mentalità imprenditoriale. Vedono nell’Open Source Production una modalità di condivisione tra tutti coloro che abbiano un qualsiasi interesse per un determinato progetto.
I Makers hanno capito il valore che deriva dallo sfruttamento consapevole di progetti messi a disposizione di tutti.

 

save the date!

palazzolodigitalfestival.it